Pasta Brisè aromatizzata al vino bianco

La pasta brisè è un impasto base della cucina francese che si diffuse nel tardo medioevo sostituendo impasti e croste di pane come  contenitori degli alimenti.

La ricetta classica prevede farina, burro ed acqua ghiacciata da aggiungere a cucchiaiate uno alla volta per ottenere una pasta omogenea io ho sostituito l’acqua con il vino rendendola un poco più elastica ma non per questo friabile.

La mia pasta brisè aromatizzata al vino bianco è l’ideale per preparare torte rustiche, quiche e chi più ne ha più ne metta.

20150122_174908

Il risultato vi garantisco è  un SUCCESSONE! 

Vi ricordo che la pasta brisè può essere conservata in frigo per circa 3 giorni avvolta nella pellicola trasparente per gli alimenti, oppure se volete potete anche congelarla cruda per 3 mesi.

Ingredienti per 6 – 8 persone

400 g di farina 00

200 g di burro

60  ml circa di vino bianco ghiacciato

8 g di sale

Preparazione

La pasta brisè aromatizzata al vino bianco è di semplice preparazione. E’ necessario che  mescoliamo prima il burro con la  farina, ottenendo quindi un impasto “sbriciolato”.  Versiamo sulla spianatoia o nella planetaria la farina ed il burro freddo, lavoriamo velocemente fino a quando otteniamo un impasto sabbioso, poi aggiungiamo il sale ed il vino bianco ghiacciato a cucchiaiate fino a quando l’impasto diventa omogeneo.

Facciamo riposare la pasta brisè in frigorifero per almeno 40 minuti prima di lavorarla, in maniera che si stabilizzi e poi via alla nostra fantasia per preparare tante buone fragranti delizie.

Precedente Polpettone di carne ripieno di speck e scamorza Successivo Pane fatto in casa tipo Genzano